Animali

Alimentazione cani: la lista di cibi letali per Fido

I nostri cani hanno diritto ad una sana e corretta alimentazione. In quest’ottica, deve essere assolutamente abbandonata la pessima abitudine di somministrare a Fido gli avanzi dei nostri pasti oppure gli scarti di cucina.

Molti proprietari, poi, hanno la tendenza a condividere con il cane il loro cibo come “coccola” oppure come “premio”: nulla di più sbagliato. I nostri amici a quattro zampe devono nutrirsi con alimenti e cibi selezionati e pensati per il loro benessere e la loro salute. Ed è per questo che va evitata la somministrazione ai cani di alcuni cibi che possono rivelarsi letali. Nella nostra guida vi forniremo l’elenco dettagliato degli alimenti pericolosi per i cani.

Alimentazione del cane: i cibi letali

Il cioccolato ed il cacao, in primis, devono essere assolutamente evitati: anche soltanto 50 grammi di cioccolata somministrati ad un cane di piccola taglia possono contribuire ad intossicare il suo organismo. Il cane potrebbe avere le convulsioni, emorragie interne oppure subire un attacco cardiaco. Anche l’uva e l’uva sultanina possono rivelarsi letali per i nostri amici a quattro zampe. Se somministrati a Fido, possono causare insufficienza renale. Per lo stesso motivo, andrà evitata anche la somministrazione di cipolla che potrebbe causare anche perdita dell’appetito e forti dolori addominali.

Da evitare in ogni modo la somministrazione di alcool ai nostri amici a quattro zampe. Il motivo è presto detto: l’organismo dei cani non è dotato degli enzimi preposti alla metabolizzazione delle sostanze contenute nell’alcool. Quest’ultimo può, inoltre, intossicare l’organismo dei cani causando diarrea, perdita della capacità motoria, vomito, tremoti, coma, squilibri metabolici.

Potenzialmente letali sono anche le caramelle: in esse, infatti, è contenuto lo xilitolo, un dolcificante che è tossico per il cane. Anche lo zucchero contenuto in biscotti e merendine può provocare l’insorgenza di patologie nel cane come, ad esempio, il diabete mellito.

Evitare anche la somministrazione di pomodori acerbi e germogli di patata: essi contengono infatti la solanina, una tossina che i cani non riescono a metabolizzare.
Infine, dovranno essere evitati gli insaccati come mortadella, salsicce, prodotti salati ed essiccati che possono provocare l’insorgenza di una grave patologia come la toxoplasmosi.