Tempo Libero

Come sapere se il proprio cellulare è spiato



Al giorno d’oggi sono sempre più le persone che cercano di spiare i cellulari di altre persone, un fatto molto grave che può portare alla condanna fino a 2 anni di carcere per violazione della privacy, ma nemmeno questo ferma i cosiddetti curiosi, che possono essere il proprio partner geloso e diffidente; il datore di lavoro che vuole sapere cosa fanno i propri dipendenti negli orari di lavoro o anche i genitori che si preoccupano di ciò che fanno i figli.

Sono tante le applicazioni che permettono di poter spiare il cellulare altrui, ma la vittima può anche scegliere il modo per salvaguardarsi. Per capire se il proprio cellulare è spiato è prima necessario capire come spiare un cellulare in modo tale da capire come potrebbe agire lo spione di turno che desidera monitorare ciò che facciamo. Va anche detto che per spiare un cellulare lo spione di turno deve entrare almeno una volta in possesso dello stesso ed installare un’applicazione. La prima cosa da fare per evitare di essere spiati è inserire password sempre molto complesse e quindi difficili da capire, cambiarle spesso e non lasciare mai il proprio cellulare sbloccato, perchè una volta arrivato nelle mani sbagliate non ci vorrà nulla per installare l’applicazione che lo spione vuole.

Se vi state chiedendo se sul display del vostro smartphone apparirà l’icona dello spyware vi state sbagliando, perchè si possono facilmente nascondere le icone e non saprete mai di essere spiati in ogni vostro movimento effettuato col cellulare: invio e ricezione di SMS, uso delle applicazioni, cronologia sul web, posizione geografica e tanti altri dati.



Capire se il cellulare è spiato da qualcuno non è affatto semplice ma comunque è possibile capirlo da alcune cose.

La prima cosa è controllare se il cellulare funziona in modo strano. Ad esempio se si illumina senza che nessuno lo stia toccando o che emetta suoni o se addirittura si spegne all’improvviso. Premesso che queste cose possono accadere anche in modo casuale su tutti i cellulari, se però si verificano in modo costante allora c’è da preoccuparsi, perchè vuol dire che il telefonino sta ricevendo comandi da un altro dispositivo e che quindi qualcuno vi stia spiando.

Un altro segnale può essere il consumo molto veloce della vostra batteria. Se vi pare che questa si consumi in modo troppo veloce allora anche in questo caso è facile che siate sotto l’attacco di uno spyware, perchè il passaggio dei dati dal vostro ad un altro dispositivo comporta un’enorme dispendio di energia.

Allarmatevi anche se ricevete strani messaggi di testo composti da sequenze di simboli, caratteri e numeri, perchè vuol dire che un messaggio che è stato inviato da voi è poi giunto anche a chi comanda lo spyware.

Un altro dato ancora preoccupante può essere l’elevata mole di traffico di dati, questa è possibile controllarla attraverso alcune applicazioni che si differenziano tra il sistema Android e IOS.

In conclusione per evitare o sapere che il vostro cellulare venga spiato è meglio: non accettare in regalo cellulari da nessuno; massima prudenza sulle applicazioni che intendete installare; osservare comportamenti anomali del proprio smartphone; osservare il traffico dati con frequenza regolare; tenere sempre il blocco al cellulare usando password di difficile decifrazione e cambiarla spesso; non lasciare mai il cellulare incustodito.